Newsletter #1

Cari Studenti e Cari lettori di questo blog,
facendo lezione con gli studenti stranieri per molte ore ogni settimana, ho la possibilità di raccogliere e mettere insieme spunti molto diversi fra loro che sarebbe bello poter condividere. Da qui l’idea di creare una Newsletter in cui, con cadenza settimanale, condividere ciò che di bello emerge durante le lezioni. Speriamo che tutto ciò sia possibile (“tempus – really – fugit”), ma iniziamo nel frattempo!
  • Esercizi di fonetica. La lingua italiana ha 5 vocali scritte (a, e , i, o, u), ma 7 vocali effettivamente pronunciate, ovvero 7 suoni vocalici che includono una “e” aperta e una “e” chiusa, e una “o” aperta e una “o” chiusa (dunque a, è, é, ò, ó, u). Di seguito trovate un esercizio di fonetica sulle due tipologie di suono della “e”, e la relativa traccia audio da ascoltare per fare l’esercizio.
  • Emma Dante, interessante drammaturga palermitana di fama internazionale. I suoi spettacoli sono in questo momento rappresentati in Europa in luoghi diversi. Vi consiglio (dal livello B2 in su) la lettura de Le Principesse di Emma, acquistabile anche in formato digitale. Si tratta di una bella e interessante reinterpretazione in chiave moderna delle favole dei fratelli Grimm. In particolare troverete La Bella Addormentata (“La bella Rosaspina addormentata“), Biancaneve e i Sette Nani (“Gli alti e bassi di Biancaneve“), e Cenerentola (“Anastasia, Genoveffa e Cenerentola“). Molto belli i disegni che accompagnano le storie.
    (Cliccate sulle immagini per ingrandirle)

    Le Principesse di Emma
    Le Principesse di Emma
    Per i cultori della materia, in alcuni punti del testo l’autrice mette in bocca ai personaggi alcune frasi pronunciate in siciliano. Si tratta di parti facilmente comprensibili e prossime all’italiano. Leggerle forma dialettale può risultare particolarmente interessante e non troppo impegnativo.

  • Ezio Bosso, un pianista che la scorsa settimana è stato ospite al “celeberrimo” (comparativo assoluto di celebre, ovvero famoso) Festival San Remo. Moltissimi ne hanno parlato in questi giorni e vale sicuramente la pena ascoltare la sua intervista e il brano che ha presentato al pianoforte (Following a bird).
  • Da ultimo una notazione sui due sistemi di misurazione della temperatura tra Europa e Stati Uniti. Come è noto in Europa si usano i gradi Celsius e in negli Stati Uniti i gradi Fahrenheit. In particolare 0° Celsius coincidono con il punto in cui l’acqua passa allo stato solido diventando ghiaccio, e 100° Celsius coincidono con il punto in cui l’acqua passa allo stato gassoso diventando aria. La cosa molto interessante è che le due scale, la Fahrenheit e la Celsius, che sono molto diverse tra loro, coincidono in un punto: a -40 sotto zero. E mi dicono gli studenti americani della costa est, soprattutto del Nord, che abbia fatto molto freddo negli ultimi giorni.
Alla prossima!
Silvia
Per dubbi e chiarimenti scrivete a [email protected]