Imparare nuove parole in italiano

Imparare nuove parole in italiano spesso significa riflettere sulla parola che volete imparare e fare un confronto con la parola equivalente nella vostra lingua madre. A volte si tratta di una parola molto simile a quella che conoscete nella vostra lingua materna, a volte è una parola totalmente diversa. In ogni caso riflettere sulla lingua e fare confronti tra le parole è un ottimo modo per migliorare la propria competenza linguistica.

* * *

Imparare nuove parole in italiano

Imparare nuove parole in italiano

Oggi vorrei presentarvi alcune parole italiane particolarmente interessanti. Si tratta di parole di largo uso. Userò la lingua inglese come termine di paragone.

COPRIRE/SCOPRIRE. Coprire in inglese si dice “to cover”, ma il suo contrario? In italiano abbiamo soltanto una parola “scoprire” per indicare “to uncover” e “to discover”.

INVESTIRE. “To invest”? Sì, certamente ma in italiano”investire” non è usato soltanto per il denaro, “investire soldi”, “investire denaro”, ma anche per le persone: “investire delle persone” significa “to run over someone”. L’avreste mai detto? 😉

SU: Avete mai pensato che su significa sia “on” che “up”? “Su e giù” è infatti esattamente la traduzione dell’espressione inglese “up and down”.

SUCCESSO. Significa soltanto “success”? Sì, significa “success” ma è anche il participio passato del verbo “succedere”, to happen. Dunque se qualcuno in italiano vi chiede: “Cosa è successo?” vuole chiedervi “what did happen”.

CUCINARE. Questo è facile, significa “to cook”, ma non è sufficiente dire così. In italiano esistono in realtà due parole, una è “cucinare” (che vuol dire genericamente “preparare del cibo”) l’altra è “cuocere”. Cuocere è precisamente mettere qualcosa sui fornelli (o nel forno) per cuocerlo. (Da “cuocere”, deriva “cotto”, cooked, in relazione a “prosciutto cotto” per esempio, ma questa è un’altra storia).

FINO A/ LA FINE. Queste sono due parole molto simili ma con significati diversi; “fino a”, significa “until”, invece “la fine”,  significa “the end”.

PERO’ / PERO. Uno è l’equivalente della congiunzione “ma”, “but” in inglese, l’altro invece è l’albero del pero, “the pears’ tree”. In un caso l’accento è sull’ultima sillaba, in un altro sulla prima.

FELICE / FACILE. Queste sono due parole molto simili, cambia solo una vocale la E e la A nella prima sillaba, e le consonanti C e L sono invertite. Sono aggettivi veramente simpatici: “Happy” e “Easy” o “Simple”. Imparare l’italiano rende felici quando è una cosa semplice 😉

* * *
Imparare nuove parole in italianoDevo sicuramente ringraziare gli studenti per le parole viste sopra, tutte le osservazioni fatte sono nate in classe grazie alla loro curiosità e alle loro domande. Prima di concludere, pensate ancora questa parola: “SCIVOLARE” che è fatta da “SCI” in inglese “the skis” e volare, ” to fly”. Non è esattamente l’origine etimologica della parola, ma mettere le due cose insieme ha il suo perché.

Imparare nuove parole in italiano